lunedì 14 luglio 2014

prima o poi doveva accadere.....

triathlon no-draft olimpico di Genova, bella occasione di fare una gara al mare in Italia, cosi un mese fa mi iscrivo 40 euri é anche un buon prezzo.

Che dovesse andare male qualcosa l'avevo già capito sabato quando faccio la borsa per il viaggio, alla domanda "dov'è la mia maglia porta fortuna" la risposta mi ghiaccia il sangue nelle vene "é a lavare" questa volta farai senza"..... No! Non posso far senza! per due minuti pavento anche la possibilità di non partire piu', ma con un pizzico di decido di partire.

Arrivo dopo diverse ore di viaggio, al confine km di file di olandesi viaggianti con destinazione italia e isole bloccavano tutto.

Il giorno dopo, mi incontro con gli amici, primi problemi al ritiro pettorale, caffé breve riscaldamento e via  con il nuoto nel mare, tengo una buona traiettoria, si arriva velocemente alla prima boa, per poi girare a destra e costeggiare la costa per poi rientrare verso la zona cambio. Nuoto bene ed esco in poco meno di 21 minuti, naturalmente il nuoto era piu' corto......

via la muta su le scarpette e via in bici, inizio subito a superare un po' di gente, il giro é quasi tutto sulla sopraelevata di Genova, da fare 4 volte, si arriva alla fine si esce e si rientra. Il vento é contrario o a favore ed abbastanza debole, io vado bene continuo a sorpassare gente. Al terzo giro rallento, per riposare i gomiti (mi ero dimenticato i cuscinetti paragomiti a casa.......), e mi passa un gruppo di 5 6 9 18 persone, che mi son portato appresso per non si sa quanti km e non me ne ero accorto, li lascio andare non mi metto di certo a ruota.......
Ma gli ultimi 5 km la gamba e calda e non voglio arrivare con tutto quel traffico in zona cambio, cosi tiro gli passo esterno quasi sul guard-rail a 46-48, nessun mi sta a ruota e gli di un bel po' di metri, entro nel corridoio dove da regolamento non dovrebbe sorpassarti nessuno, ed invece arrivano tutti insieme, uno di loro mi passa davanti ed inchioda e mi si butta addosso io per evitarlo finisco con dare un calcio (a piede nudo) alla transenna di ferro, urlo strozzato e parte un "VAFFAN....AAAAAAAAAA", fa malissssssimo che maleeeeee! il pensiero si rivolge subito all'entità del infortunio e ci provo a correre sopra, passo davanti alla penalty box, e sembra stiano facendo una tombola da quanti numeri stanno chiamando......

Il piede fa male, ed ancora piu' male sulla lunga salita, mi fermo una prima volta dal dolore, provo a ricorrere, e tengo a malapena i 3:55, in pianura sembra che va meglio ma quando inizia la discesa, alzo bandiera bianca e mi fermo....... ho paura di peggiorare la situazione, peccato stavo ancando bene e con la corsa potevo arrivare al podio di categoria. 

2 commenti:

  1. il mondo è pieno di co...ioni, lo dico sempre io, basterebbe poco a volte

    RispondiElimina